Unione dei comuni della Valtenesi
Provincia di Brescia




VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DELL'UNIONE
____________________________________



Deliberazione nr.13
Del



30/04/2010
OGGETTO:REGOLAMENTO DI CONTABILITA' - MODIFICA DEGLI ARTICOLI 3 E 26 AL FINE DI AVVALERSI DELLE MODERNE TECNOLOGIE.


    Espone brevemente il dottor Quecchia.

    L'ASSEMBLEA DELL'UNIONE


    richiamati:
    • l'articolo 32, comma 1 (le unioni di comuni sono enti locali…) e comma 5 (alle unioni di comuni si applicano, in quanto compatibili, i principi previsti per l'ordinamento dei comuni…) del decreto legislativo 18 agosto 2000, numero 267 (TUEL) e s.m.i.;
    • l'articolo 152 del TUEL attinente al Regolamento di contabilità;
    • l'articolo 4, comma 5, della legge 5 giugno 2003, numero 131 secondo il quale la potestà normativa, intesa come potestà statutaria e regolamentare, è esercitata anche dalle Unioni di Comuni;
    • la legge regionale 27 giugno 2008 numero 19 (Riordino delle comunità montane della Lombardia, disciplina delle Unioni di Comuni lombarde e sostegno all'esercizio associato di funzioni e servizi comunali);
    • il vigente Statuto dell'Unione dei Comuni della Valtenesi;

    richiamati inoltre:
    • la legge 18 giugno 2009 numero 69 "disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile";
    • il decreto legislativo 7 marzo 2005 numero 82 e s.m.i., Codice dell'Amministrazione digitale;
    • i criteri obiettivo che reggono l'azione amministrativa di economicità, efficacia, pubblicità e trasparenza ai sensi dell'articolo 1, comma 1, della legge 7 agosto 1990 numero 241 e s.m.i.;

    premesso che:
    • nel 5° comma dell'articolo 3 - attinente alla messa a disposizione dei componenti l'Assemblea della proposta di bilancio di previsione e dei relativi allegati - del Regolamento di contabilità dell'Unione, approvato con deliberazione 28 aprile 2009 numero 24 (Regolamento) è previsto che: "La messa a disposizione viene notificata a tutti i componenti dell'Assemblea entro il medesimo termine di dieci giorni.";
    • nel 3° comma dell'articolo 26 - attinente alla messa a disposizione dei componenti l'Assemblea della proposta di rendiconto e dei relativi allegati - del Regolamento di contabilità dell'Unione, approvato con deliberazione 28 aprile 2009 numero 24 (Regolamento) è previsto che: "La messa a disposizione viene notificata a tutti i componenti dell'Assemblea entro il medesimo termine di venti giorni.";
    • la tecnologia oggi disponibile consente di trasmettere comunicazioni rapidamente (efficacia) ed a costi estremamente contenuti (economicità);

    ritenuto, pertanto, di sostituire i due periodi dell'art. 3 e dell'art. 26 del Regolamento di contabilità sopra richiamati in premessa con i seguenti:
    • art. 3: "La messa a disposizione viene comunicata a tutti i componenti dell'Assemblea, entro il medesimo termine di dieci giorni, con le modalità di cui all'art. 32 del Regolamento del Consiglio dell'Unione";
    • art. 26: "La messa a disposizione viene comunicata a tutti i componenti dell'Assemblea, entro il medesimo termine di venti giorni, con le modalità di cui all'art. 32 del Regolamento del Consiglio dell'Unione".

    ciò premesso, votando in forma palese (alzando la mano), con quindici voti favorevoli, nessun voto contrario e nessun consigliere astenuto;


    DELIBERA

      1. di approvare le premesse quali parti integranti e sostanziali del dispositivo;

      2. di approvare le modifiche del Regolamento di contabilità dell'Unione (ex deliberazione 28 aprile 2009 numero 24) compiutamente descritte e riportate in narrativa; di dare atto che dette modifiche rispondono ai criteri obiettivo di economicità, efficacia, pubblicità e trasparenza, nonché allo spirito del Codice dell'Amministrazione digitale e della Legge 69/2009;

      3. di dare atto che sulla proposta della presente deliberazione sono stati acquisiti i preventivi pareri favorevoli in ordine alla regolarità tecnica ed in ordine alla regolarità contabile, espressi dai responsabili dei servizi competenti (articolo 49 del TUEL).




    Inoltre, il Consiglio comunale valutata l'urgenza imposta dalla volontà concludere tempestivamente il procedimento, con ulteriore votazione in forma palese, con quindici voti favorevoli, nessun voto contrario e nessun consigliere astenuto

    DELIBERA


    di dichiarare immediatamente eseguibile la presente (articolo 134, comma 4, del TUEL).