Unione dei comuni della Valtenesi
Provincia di Brescia




VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DELL'UNIONE
____________________________________



Deliberazione nr.15
Del



30/04/2010
OGGETTO:REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI CENTRI COMUNALI DI RACCOLTA DEI RIFIUTI URBANI E DEI RIFIUTI A QUESTI ASSIMILATI - (RINVIO).


    Avviato l'esame dell'oggetto a cura del Presidente dell'Assemblea, Signora Avigo, l'Assessore proponente Signor Paolo Festa (Sindaco di Soiano d/L) illustra sommariamente ai consiglieri i contenuti della proposta di regolamento.

    Al termine, i consiglieri Bordignon e Bolpagni contestano la previsione dell'articolo 5, comma 2, dello schema di regolamento: "non possono essere conferiti (…) rifiuti urbani utilizzando autocarri intestati ad attività, salvo il caso di autocarro preso a noleggio da ditta autorizzata al noleggio automezzi". Ritengono l'obbligo di noleggiare un furgone, appositamente per lo smaltimento di rifiuti ingombranti, eccessivamente gravoso per il cittadino contribuente.

    Il Consigliere Bolpagni chiede il rinvio della proposta ad altra seduta dell'Assemblea al fine di esaminare in modo più approfondito, ed eventualmente emendare, lo schema di regolamento.

    L'Assessore Festa preannuncia le proprie dimissioni dalla carica qualora il regolamento non dovesse essere approvato.

    Alle 16.15 il Presidente dell'Assemblea sospende la riunione su richiesta della Signora Lavo, Presidente dell'Unione (Sindaco di Moniga d/G).

    Alle 16.20 riprendono i lavori [presenti 15/19].

    Il Presidente dell'Unione, Signora Lavo, propone di rinviare la proposta di regolamento ad una prossima seduta assembleare da tenersi nei prossimi 10-15 giorni, appositamente convocata per discutere ed approvare il regolamento in oggetto, previo ulteriore approfondimento da parte dell'esecutivo e del "tavolo di lavoro" che ha coadiuvato il proponente, Assessore Festa, nella stesura del regolamento stesso.

    L'ASSEMBLEA


    richiamati:
    • l'articolo 32, comma 1 (le unioni di comuni sono enti locali…) e comma 5 (alle unioni di comuni si applicano, in quanto compatibili, i principi previsti per l'ordinamento dei comuni…) del decreto legislativo 18 agosto 2000, numero 267 (TUEL) e s.m.i.;
    • gli articoli 7 e 42, comma 2, lettera a) del TUEL;
    • l'articolo 4, comma 5, della legge 5 giugno 2003, numero 131 secondo il quale la potestà normativa, intesa come potestà statutaria e regolamentare, è esercitata anche dalle unioni di comuni;
    • il vigente Statuto dell'Unione dei comuni della Valtenesi;

    richiamati inoltre:
    • il decreto legislativo 3 aprile 2006 numero 152 e s.m.i.;
    • il DM 8 aprile 2008 e s.m.i. (Disciplina dei centri di raccolta dei rifiuti urbani raccolti in modo differenziato, come previsto dall'articolo 183, comma 1, lettera cc) del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152);

    premesso che:
    • i comuni di Manerba del Garda, Moniga del Garda, Polpenazze del Garda e Soiano del Lago fanno parte dell'Unione dei Comuni della Valtenesi;
    • lo Statuto dell'Unione, approvato dai consigli dei comuni aderenti, prevede la gestione associata del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani (articolo 8, lettera k) dello Statuto);
    • il comune di Manerba del Garda, in Via Cave, intende realizzare un impianto di raccolta di rifiuti solidi urbani ed assimilati: cd. Isola Ecologica;
    • il progetto esecutivo di tale Isola Ecologica è stato approvato dalla giunta dell'Unione con deliberazione 26 aprile 2010, numero 53;
    • il 29 marzo 2010 l'Ufficio Tecnico di Manerba del Garda, Settore Urbanistica, ha rilasciato l'Autorizzazione Paesaggistica per la realizzazione del suddetto intervento (agli atti protocollo numero 4477 del 29 marzo 2010);
    • ovviamente, il centro di raccolta sarà realizzato conformemente alla normativa urbanistico edilizia nazionale, regionale e locale;
    • inoltre, l'Isola Ecologica e sarà realizzata, allestita e gestita in conformità al DM 8 aprile 2008 e s.m.i. (Disciplina dei centri di raccolta dei rifiuti urbani raccolti in modo differenziato, come previsto dall'articolo 183, comma 1, lettera cc) del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152);
    • nell'ambito dell'Unione, i comuni di Manerba del Garda, Soiano del Lago, Polpenazze del Garda e Moniga del Garda intendono esercitare congiuntamente la raccolta dei rifiuti solidi urbani - e dei rifiuti assimilati ai solidi urbani - presso la costruenda Isola Ecologica di Manerba del Garda;
    • oltre a rispondere appieno alle finalità ed allo spirito dell'Unione, quanto previsto dal presente dovrebbe permettere di abbattere i costi di realizzazione e di gestione, date le evidenti economie di scale (realizzazione e gestione di un unico centro, anziché quattro), e di beneficiare di contributi provinciali destinati ad incentivare i centri di raccolta sovracomunali;

    premesso inoltre che al fine di rendere effettivi i meritevoli intendimenti di cui sopra:
    • i comuni citati stipuleranno un preventivo Protocollo di Intesa volto a disciplinare i reciproci obblighi durante la fase di realizzazione dell'impianto, per poi rinviare ad una successiva convenzione la disciplina della gestione associata e/o congiunta dell'impianto stesso;
    • si intende approvare un unico Regolamento per la gestione dei centri comunali di raccolta dei rifiuti urbani e dei rifiuti a questi assimilati;

    esaminato l'allegato schema di Regolamento composto da articoli 10 (esaminati in particolare gli articoli 5 – modalità di conferimento e tipologie di rifiuti conferibili – e 10 – sanzioni);

    attestato che sulla proposta della presente deliberazione sono stati acquisiti i preventivi pareri favorevoli in ordine alla regolarità tecnica ed in ordine alla regolarità contabile, espressi dai responsabili dei servizi competenti (ex articolo 49 del TUEL);

    dato atto al Segretario dell'Unione di aver personalmente curato la stesura della proposta della presente (mediante pc e software di videoscrittura) condividendone i contenuti sotto il profilo della legittimità;

    ciò premesso, votando in forma palese (alzando la mano), con quindici voti favorevoli, nessun voto contrario e nessun consigliere astenuto:

    DELIBERA

      1. su proposta del Presidente dell'Unione, di rinviare la proposta di regolamento ad una prossima seduta assembleare da tenersi nei prossimi 10-15 giorni, appositamente convocata per discutere ed approvare il regolamento in oggetto, previo ulteriore approfondimento da parte dell'esecutivo e del "tavolo di lavoro" che ha coadiuvato il proponente, Assessore Festa, nella stesura del regolamento stesso.