Unione dei comuni della Valtenesi
Provincia di Brescia




VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DELL'UNIONE
____________________________________



Deliberazione nr.33
Del



30/11/2010
OGGETTO:PRESTAZIONI DI SERVIZIO VARIE IN FAVORE DEL COMUNE DI PADENGHE SUL GARDA - AFFIDAMENTO A COOPERATIVA DI TIPO "B".


    Illustra brevemente il Sindaco di Padenghe sul Garda, Signora Avanzini Patrizia.

    Il Consigliere Toselli segnala un errore nella quantificazione (46.972) e chiede: se siano state verificate altre offerte. Chiede, inoltre, come mai tra la convenzione in essere e quella per il prossimo biennio in merito all'assistenza alle manifestazioni esista una differenza economica così importante. Infine, chiede il motivo per il quale tra le convenzioni presentate all'Unione e al Comune di Padenghe non compaia l'intervento di spazzamento delle strade.
    Al termine deposita la sintesi del suo intervento [Allegato g)].


    L'ASSEMBLEA DELL'UNIONE

    richiamati:
    • l'articolo 32, comma 1 (le unioni di comuni sono enti locali…) e comma 5 (alle unioni di comuni si applicano, in quanto compatibili, i principi previsti per l'ordinamento dei comuni…) del decreto legislativo 18 agosto 2000 numero 267 (TUEL) e s.m.i.;
    • l'articolo 42, comma 2, lettera e) del TUEL secondo il quale sono di competenza dell'organo consiliare l'organizzazione dei pubblici servizi nonché l'affidamento di attività o servizi mediante convenzione;
    • il decreto legislativo 12 aprile 2006 numero 163 - Codice dei contatti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE - e s.m.i. (di seguito Codice dei Contratti) con particolare riferimento all'articolo 1 comma 2: "il principio di economicità può essere subordinato, entro i limiti in cui sia espressamente consentito dalle norme vigenti e dal presente codice, ai criteri, previsti dal bando ispirati ad esigenze sociali, nonché alla tutela della salute e dell'ambiente ed alla promozione dello sviluppo sostenibile";
    • la legge 8 novembre 1991 numero 381 (Disciplina delle cooperative sociali) con particolare riferimento agli articoli 1, comma 1, e 5 comma 1: art. 1, co. 1 "le cooperative sociali hanno lo scopo di perseguire l'interesse generale della comunità alla promozione umana e all'integrazione sociale dei cittadini attraverso: a) la gestione di servizi socio-sanitari ed educativi; b) lo svolgimento di attività diverse - agricole, industriali, commerciali o di servizi - finalizzate all'inserimento lavorativo di persone svantaggiate";
    • "art. 5, co. 1: gli enti pubblici, compresi quelli economici, e le società di capitali a partecipazione pubblica, anche in deroga alla disciplina in materia di contratti della pubblica amministrazione, possono stipulare convenzioni con le cooperative che svolgono le attività di cui all'articolo 1, comma 1, lettera b), ovvero con analoghi organismi aventi sede negli altri Stati membri della Comunità europea, per la fornitura di beni e servizi diversi da quelli socio-sanitari ed educativi il cui importo stimato al netto dell'IVA sia inferiore agli importi stabiliti dalle direttive comunitarie in materia di appalti pubblici, purché tali convenzioni siano finalizzate a creare opportunità di lavoro per le persone svantaggiate di cui all'articolo 4, comma 1";

    premesso che:
    • il richiamato articolo 5, comma 1, della legge 381/1991, permette di derogare alla disciplina dei contratti pubblici affidando direttamente la fornitura di beni e servizi alle cd. "cooperative di tipo B" al verificarsi della seguente ed unica condizione: la convenzione deve essere "finalizzata a creare opportunità di lavoro per le persone svantaggiate";
    • lo scopo della suddetta norma è proprio quello di ampliare le opportunità di lavoro per persone "in difficoltà" affidando direttamente contratti pubblici alle cooperative che, per mission sociale e previsione statutaria, svolgono "attività (…) finalizzate all'inserimento lavorativo di persone svantaggiate";
    • l'articolo 5, comma 1, della legge 381/1991 prevede che l'oggetto delle convenzioni siano forniture di beni o prestazioni di servizi diversi da quelli socio sanitari;
    • l'articolo 5 non fa distinzione alcuna tra forniture di beni e prestazioni di servizi rivolti esclusivamente all'ente locale, ovvero destinati alla collettività ex articolo 112 del TUEL;
    • secondo l'articolo 112 del TUEL i servizi pubblici locali sono tali se hanno per oggetto "produzione di beni ed attività rivolte a realizzare fini sociali e a promuovere lo sviluppo economico e civile delle comunità";
    • visto l'articolo 112, ogni attività svolta direttamente o indirettamente dal comune potrebbe essere ricondotta nell'alveo di tale definizione;

    preso atto della sentenza del Consiglio di Stato 11 maggio 2010 numero 2829, con la quale il supremo Giudice amministrativo ha disposto che la deroga prevista dall'articolo 5, comma 1, della legge 381/1991 sarebbe praticabile esclusivamente nel caso di forniture di beni e prestazioni di servizi in favore dell'ente appaltante;
    ritenuto, in ogni caso, di rispettare ma non condividere quanto sentenziato dal Consiglio di Stato alla luce delle finalità della norma in questione: se lo scopo del legislatore è quello di allargare il mercato del lavoro per persone svantaggiate, l'interpretazione restrittiva dell'articolo 5 data dal Giudice amministrativo, vanifica tale intendimento;

    premesso tutto ciò, l'Amministrazione di Padenghe sul Garda – comune parte di questa Unione - si caratterizza per politiche di estrema attenzione per tutto quanto riguarda i servizi socio assistenziali, gli interventi in favore dei più deboli, delle persone in condizioni di disagio, degli anziani;

    a riprova dell'attenzione dedicata dall'amministrazione alle condizioni di "difficoltà sociale" e della professionalità dimostrata nell'affrontare temi tanto delicati, si precisa che l'attuale Sindaco, Professoressa Patrizia Avanzini, già Assessore con delega (proprio) ai servizi socio assistenziali della precedente amministrazione padenghina, ad oggi ricopre anche il ruolo di Assessore presso l'Unione dei Comuni della Valtenesi con delega (proprio) ai servizi socio assistenziali;

    ritenuto di perseverare nelle politiche di particolare attenzione alle persone in condizioni di difficoltà, anche in considerazione del difficile momento dell'economia locale e nazionale;

    preso atto della disponibilità rappresentata da Progetto Bessimo Cooperativa Sociale ONLUS, con sede legale in Via San Vito 15 – Bedizzole (BS), Albo Registro Cooperative Sociali sezione B, foglio 180 numero 359, a svolgere in favore del comune di Padenghe sG i servizi elencati nelle allegate schede;

    dichiarato ed attestato che trattasi di prestazioni di servizio rivolte esclusivamente all'ente comune di Padenghe sul Garda, su beni di proprietà comunale, nell'interesse esclusivo del comune stesso ma con ricadute positive per l'intera collettività che il comune rappresenta (come per quasi ogni attività svolta dall'ente comune);

    esaminato lo schema di convenzione che alla presente si allega a formarne parte integrante e sostanziale;

    premesso che questa assemblea ritiene clausole essenziali dell'affidamento del suddetto servizio quanto segue:
    a. durata anni due;
    b. corrispettivo annuo riconosciuto al gestore non superiore ad euro 46.972,00 (IVA esclusa);

    richiamati i principi di efficacia, tempestività, correttezza, trasparenza, proporzionalità e pubblicità di cui all'articolo 2, comma 1, del Codice dei Contratti, che debbono sempre essere osservati in sede di affidamento di lavori, servizi o forniture pubbliche, ivi comprese le concessioni di questi;

    ritenuto di affidare le prestazioni di servizio elencate alla suddetta Cooperativa ONLUS affinché questa operi sul territorio di Padenghe del Garda in osservanza della legge 381/1991 e del proprio statuto e, pertanto, provveda a "all'inserimento lavorativo di persone svantaggiate" preferibilmente residenti, su segnalazione dei servizi sociali;

    dato atto che sulla proposta della presente deliberazione sono stati acquisiti i preventivi pareri favorevoli, in ordine alla regolarità tecnica ed in ordine alla regolarità contabile, espressi dai responsabili competenti (articolo 49 del TUEL);

    dato atto al Segretario dell'Unione di aver personalmente curato la stesura della proposta della presente (mediante pc e software di videoscrittura) condividendone i contenuti sotto il profilo della legittimità;

    ciò premesso, votando in forma palese (alzando la mano), con nove voti favorevoli, un voto contrario (Toselli) e nessun consigliere astenuto:
    DELIBERA
      1. di approvare i richiami, le premesse e l'intera narrativa quali parti integranti e sostanziali del dispositivo;

      2. di dichiarare ed attestare che le prestazioni di servizio, elencate nelle allegate schede, sono rivolte esclusivamente all'ente comune di Padenghe del Garda, si svolgono su beni di proprietà comunale, nell'interesse esclusivo del comune stesso ma con ricadute positive per l'intera collettività che il comune rappresenta (come per quasi ogni attività svolta dall'ente comune);

      3. di affidare le suddette prestazioni di servizio a Progetto Bessimo Cooperativa Sociale ONLUS, con sede legale in Via San Vito 15 – Bedizzole (BS), Albo Registro Cooperative Sociali sezione B, foglio 180 numero 359;

      4. di approvare le allegate schede recanti l'elenco delle prestazioni di servizio ed il corrispettivo annuo [all. a), b), c) d) e)], nonché l'allegata convenzione [all. f)];

      5. di dare atto che sulla proposta della presente deliberazione sono stati acquisiti i preventivi pareri favorevoli, in ordine alla regolarità tecnica ed in ordine alla regolarità contabile, espressi dai responsabili competenti (articolo 49 del TUEL).



    Inoltre, l'Assemblea, valutata l'opportunità di concludere tempestivamente il procedimento, con ulteriore votazione palese (alzando la mano), con nove voti favorevoli, un voto contrario (Toselli) e nessun consigliere astenuto:
    DELIBERA
    di dichiarare immediatamente eseguibile la presente (articolo 134, comma 4, del TUEL).